MEL – IN Microbiota: il latte materno è una coperta che protegge il neonato


Mel-In il latte materno che protegge il bambino

Uno studio dell'Ospedale che dimostra l'importanza dell'allattamento materno nella formazione del sistema immunitario,disegnando la "carta d'identità" dei batteri responsabili delle diverse attività metaboliche. L'allattamento materno nei primi giorni di vita è fondamentale per la costituzione del microbiota e la formazione delle difese immunitarie del neonato. Attraverso l'impiego di piattaforme avanzate di spettrometria di massa è stato possibile elaborare enormi volumi di dati, che hanno aiutato i ricercatori a comprendere molti aspetti non ancora noti della genesi e della maturazione del microbiota intestinale nelle primissime fasi della vita, come l'effetto dell'allattamento materno, la formazione del sistema immunitario, la risposta alle infezioni, i rapporti tra madre e figlio, i meccanismi di insorgenza di una serie di malattie che colpiscono l'età pediatrica.  Circa un chilo e mezzo del nostro peso è dovuto ai microrganismi. Una presenza "ingombrante", quasi tutta localizzata nell'intestino (il microbiota) e strettamente associata a diverse attività fisiologiche e a condizioni patologiche. Questa popolazione di trilioni di batteri svolge infatti la funzione di "centrale biochimica" dell'intestino, dove trasforma il cibo ingerito, produce energia, regola l'immunità della mucosa intestinale e l'equilibrio delle popolazioni microbiche che fungono da barriera contro gli agenti patogeni.  La ricerca del Bambino Gesù ha disegnato in un modello murino, (topi da laboratorio), l'evoluzione del microbiota nei primi giorni di vita, tenendo conto di due principali variabili in grado di modificarlo: l'allattamento e il patrimonio genetico materno. Per comprendere l'interazione tra questi elementi i topi appena nati sono stati divisi in gruppi e sono stati nutriti con 3 diverse tipologie di latte: quello delle madri naturali, quello di altre madri adottive, quello privato di immunoglobuline A (o IgA, un tipo di anticorpo coinvolto nella risposta immunitaria dell'organismo). È stato così dimostrato che le comunità microbiche dei neonati nutriti con il latte delle proprie madri, contenente immunoglobulina A, sono ricche di lattobacilli, cioè batteri "amici", mentre i batteri patogeni opportunisti o "nemici" sono assenti o scarsamente rappresentati. Il profilo del loro microbiota, inoltre, risulta simile a quello delle madri. Di contro, i topi neonati allattati con latte privo di IgA, presentavano un aumento delle popolazioni batteriche patogene opportuniste. «È la dimostrazione che il latte materno fornisce ai neonati nei primissimi giorni di vita una sorta di coperta di batteri "amici", che funge da barriera contro l'insediamento dei batteri patogeni e protegge potenzialmente i piccoli dall'insorgenza di una serie di malattie». Interessanti i risultati anche del terzo gruppo di topi. Scambiando le madri subito dopo il parto, infatti, il microbiota e il rispettivo proteoma (l'insieme cioè delle proteine prodotte dal genoma di un organismo) dei neonati presentavano comunque profili correlati alle caratteristiche del microbiota delle mamme naturali, oltre che al tipo di latte ricevuto dalle mamme adottive. Questo risultato ha confermato il ruolo dell'inoculo del microbiota della mamma durante il parto. Più in generale con questa è stato caratterizzato l'intero profilo delle proteine presenti nel microbiota intestinale, il cosiddetto proteoma, fornendo una sorta di "carta d'identità" dei batteri responsabili delle diverse attività metaboliche.

Lorenza Putignani, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma Frontiers in Microbiology del gruppo Nature, 17 ottobre 2016


#MelIn #allattamentomaterno #malnutrizione #formazionedelsistemaimmunitario #florabatterica #Lactobacillusplantarum #etnopharma #floraintestinale #anticorpo #gravicarenzealimentari #inulina #equilibriodellaflorabattericaintestinale #Colostrodicapra #acetodimele #fibrealimentariprebiotici #probiotici #acidibiliari #metaboliti #disbiosi #eubiosi #metaboliti #allergia #asma, #artritereumatoide #malattie #cardiovascolari #sindromemetabolicaeobesità #azioneantiinfiammatoria

21 visualizzazioni

Seguici

  • Instagram - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • YouTube - Black Circle

Chi siamo

Etnopharma formula integratori alimentari a base di piante e di estratti di origine alimentare e li distribuisce sia in Italia che all’estero. Inoltre promuove, finanzia e conduce ricerche e studi nel campo della biologia, dell’agricoltura, della cosmetica, dell’igiene della persona e dell’ambiente.

Contattaci

Per richiedere informazioni e contatti

Via Ponzio, 10 | 10141 | Torino

info@etnopharma.com  

T.+39 011 77 01 593 

F.+ 39 011 70 77 622

Orari apertura

dal lunedì al venerdì 9.00-13.00 · 16.00-18.00

Letta l’informativa ex art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/2016
lalimonaia.png
le-valline.png

© 2018 by Etnopharma di Roselli Laura, Partita Iva 07938360018